TIRAMISU’ ESTIVO

Ingredienti:
450 gr di fragole
Succo di 1 limone
Succo di 1 arancia
4/6 cucchiai di zucchero
4 uova
500 gr di mascarpone
5 cucchiai di zucchero
1 confezione di biscotti
ape1

Come avrete già capito si tratta di un dolce, il famoso tiramisù, però questo è in versione estiva.

Iniziamo con il procedimento?

Laviamo velocemente le fragole, le asciughiamo delicatamente e le tagliamo a fette o a piccoli pezzi.

Le mettiamo in un contenitore ed aggiungiamo il succo del limone, dell’arancia e i cucchiai di zucchero (vi ho indicato 4/6, perché lascio a voi la scelta sulla dolcezza), copriamo il contenitore e lo poniamo in frigo per 2 ore (o potete prepararle la sera prima).

Passiamo alla preparazione della crema al mascarpone.
Nella planetaria o con le fruste, montate a crema i tuorli con lo zucchero (5 cucchiai), aggiungete il mascarpone fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
Montate a neve ferma gli albumi ed aggiungeteli poco per volta, mescolando dal basso verso l’alto.

Bene! Adesso passiamo alle nostre fragole, non ve le siete mica scordate, vero?!?

Dividete il succo in un contenitore e mettete le fragole in un altro.

Passiamo alla composizione del dolce.

Io ho utilizzato uno stampo a cerniera, ma possiamo utilizzare anche uno stampo a forma di cuore.
Versate un piccolo strato di crema sul fondo, poi contornate tutto lo stampo con i biscotti e passate all’assemblaggio.
Inzuppate i biscotti nel sughetto delle fragole e poneteli sulla crema precedentemente versata, fate un nuovo strato con la crema e mettete un po’ di fragole. Ripetete il tutto fino alla fine degli ingredienti, ricordandovi di lasciare delle fragole per la guarnizione finale.

Adesso non vi rimane che riporlo in frigo, ne varrà l’attesa!!!

                                                                                                                                                                                                                                         Emanuela

Annunci

Torta floreale per la festa della mamma

Ingredienti :

torta che desiderate decorare ( io ne ho usata una di yogurt farcita con crema

di mascarpone e fragole).

Circa 600 gr.di pasta di zucchero;

150 gr.di glassa di zucchero;

coloranti alimentari.

Utensili: sac a poche e relativi beccucci;

vari pennelli;

stampini taglia biscotti ( nel nostro caso a forma di fiore grandi e piccoli);

spillo con capocchia grande;

fotocopia del disegno per decorare la torta(nel nostro caso un fiore) ;

metro da sarta

 PROCEDIMENTO

Farcite la torta con la crema a voi più gradita,ricoprendola  anche sopra ed intorno.

Se non volete farcirla,spennellatela con gelatina di albicocche precedentemente scaldata.carm1

Con un matterello,stendete metà della pasta di zucchero,precedentemente preparata,e ricoprite la torta.

Una volta ricoperta,tagliare la parte in eccesso,e successivamente misurare la circonferenza della torta,suddividendola in 8 parti,praticando 8 piccoli segni sulla pasta di zucchero

Questo per potervi permettere di eseguire la decorazione esterna in modo omogeneo.

Prendete la fotocopia del disegno da voi scelto e posizionatela sulla torta. Con lo spillo,andate a forare la sagoma del disegno da voi scelto,facendo attenzione di forare anche la pasta di zucchero,così verrà impresso su di essa.

Preparare la glassa di zucchero,nei colori che pensate possano servirvi per colorare la decorazione da voi precedentemente eseguita.

Inseritela  nelle diverse sac a poche ed iniziate la decorazione del disegno,stando attendi ai bordi della decorazione.

Con un pennellino,inumidito in precedenza,sfumate la glassa di zucchero verso il centro.

Eseguite questa operazione per tutti i colori da voi preparati.

A questo punto,coloriamo la restante pasta di zucchero,che servirà per decorare il contorno della torta.

Utilizzando il colore che richiami la tonalità del disegno da voi eseguito,diamo l’effetto marmorizzato alla pasta di zucchero.

Questo effetto si ottiene non colorando in modo uniforme la pasta di zucchero.

Adesso,ritagliamo la suddetta in strisce,più o meno sottili,in modo da poter creare la decorazione esterna.

Nel nostro caso,creiamo un drappeggio,usando come collante  la glassa di zucchero del colore più simile alla pasta.

Prendiamo la pasta ,ritagliata in rettangoli leggermente più lunghi delle 8 parti suddivise in precedenza,la pizzichiamo ai lati in modo da creare un piccolo drappeggio,che andremo ad incollare,usando la glassa,sui punti precedentemente segnati sulla torta.carm2

La rimanente pasta la useremo per creare dei fiori,colorati ,nel nostro caso ,simile al drappeggio,altrimenti a piacimento.

Stendiamo la pasta con il matterello,e poi con gli stampini tagliamo i fiori di varie misure,mettendo quelli più grandi all’inizio e alla fine del drappeggio,gli altri sparsi per la torte a vostro piacimento,cercando di coprire eventuali imperfezioni e se la volete dedicare alla mamma al posto dei fiori sparsi sopra scrivete la frase che preferite per dedicargliela.carm3

 

                                                                                                                                                                                                                                                       Carmela

 

Il sapore dolce dell’attesa: la Colomba artigianale

Cosa c’è di meglio che concludere il periodo di Quaresima con una bella fetta di colomba? Purtroppo ai giorni nostri le leggi del mercato ci hanno fatto perdere un po’ la poesia dell’attesa!!! Siamo abituati ad assaggiare panettoni già un mese prima di Natale e a fare colazione con la colomba ben prima della mattina di Pasqua! Sarebbe bello dedicare un po’ di tempo a questa ricetta per potersi godere alla fine di tutto il lavoro una bella fetta di colomba fatta in casa con le persone che amiamo, per ricordarci che alla fine, sono le piccole cose che ci rendono felici!

Dopo esperimenti su esperimenti ecco la nostra ricetta della felicità di Pasqua! Con queste dosi solitamente si ottengono circa 6,8kg di impasto, divisibili in una decina di colombe da regalare ai nostri cari!

Ingredienti

Impasto della sera:

  • lievito madre 528 gr (16 cucch.)
  • zucchero 390 gr
  • tuorli 300 gr (un tuorlo pesa circa 20 gr)
  • canditi misti 750 gr
  • burro 408 gr
  • farina 1500 gr


Impasto della mattina:

  • zucchero 350 gr
  • miele 45 gr
  • acqua 150 gr
  • tuorli 300 gr
  • farina 750 gr
  • sale
  • burro 378 gr
  • canditi misti 750 gr
  • mandorle 400 gr
  • vaniglia

1

Procedimento della sera:

Per prima cosa sciogliere lo zucchero e il miele nell’acqua calda e far sciogliere il burro. Aggiungere poco alla volta il burro sciolto al lievito, facendo attenzione alla temperatura (non deve essere troppo calda e nemmeno troppo fredda), fate la stessa cosa con l’acqua zuccherata. Cercate di sciogliere bene il lievito, rendendo il composto liscio e senza grumi. Aggiungere i tuorli, un po’ alla volta (possibilmente tenete le uova fuori dal frigo, in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’impasto che dovrà rimanere sempre abbastanza calda da assicurare una buona lievitazione). Aggiungere per ultima la farina e lavorare per un buon quarto d’ora e poi coprire con un canovaccio e…

Buonanotte e sogni d’oro!

Procedimento del mattino:

Il mattino seguente sciogliere di nuovo lo zucchero nell’acqua e far sciogliere il burro. Come nel procedimento della sera aggiungere questi ingredienti all’impasto facendo sempre attenzione alla temperatura. Aggiungere i tuorli, la farina, i canditi e le mandorle tritate non troppo finemente. Lavorare fino ad ottenere un buon impasto, abbastanza liscio e senza grumi.

Distribuirlo negli stampi di carta e coprire con un canovaccio umido. Lasciar lievitare per almeno 8 ore, meglio se si riesce ad aspettare che l’impasto raggiunga il bordo della carta!

Prima di infornare preparare la glassa montando a neve non troppo ferma una decina di albumi (dipende da quanto vi piace la glassa…) con qualche cucchiaio di zucchero, cospargete con attenzione sulle colombe e decorate con mandorle non pelate!

Finalmente infornate a 190°. Gli stampi da 800gr di solito impiegano 40-50 minuti a cuocere, poi ovviamente dipende da forno a forno! So che il lavoro è tanto, che la fatica si fa sentire a un certo punto, ma se avrete la pazienza di seguire la ricetta passo per passo vedrete che soddisfazione quando addenterete una fetta di colomba preparata interamente da voi!!!

Buon appetito e buona Pasqua a tutti!

2

Chiara Pellencin

Piccola Cuoca Cresce

APPROFONDIMENTO: Il Lievito Madre.

Come nelle migliori famiglie italiane, anche nella mia esistono le tradizioni! La nonna di mio marito, toscana doc, ha tramandato, con passione e un briciolo di severità, l’antica ricetta del lievito madre, il primo lievito in assoluto mai usato per la panificazione! Il procedimento e gli ingredienti sono molto semplici ma c’è una cosa che purtroppo al giorno d’oggi spesso scarseggia: il tempo! Per fare il lievito madre servono semplicemente acqua, farina e tempo!!! Scegliete un momento della giornata in cui sapete di essere sempre a casa, di avere sempre a vostra disposizione 10 minuti di tempo e un luogo tiepido dove la temperatura sia costante!

PASSO 0: mescolate due cucchiai di acqua con due cucchiai di farina, in modo da ottenere un impasto poco sostenuto!

PASSO 1: lasciate riposare il tutto nel luogo prescelto e dopo due giorni, circa alla stessa ora, aggiungete all’impasto quattro cucchiai di acqua e quattro di farina e impastate come la volta precedente.

Procedete di questo passo aggiungendo sempre il doppio dei cucchiai fino ad ottenere la quantità desiderata. Per le proporzioni tenete conto che quando noi arriviamo ad aggiungere 16 cucchiai di farina abbiamo circa mezzo kilo di lievito madre.

Non stupitevi dell’odore leggermente acido che prende il lievito durante questi passaggi; è tutto normale, frutto della fermentazione della farina che da origine al lievito stesso!!!

Una Pasqua alternativa… O forse no!

Ed ecco la domanda che ci facciamo tutte i giorni prima di Pasqua… Cosa prepariamo di buono da mangiare? Che la Pasqua venga trascorsa con i parenti a casa o con amici in una gita fuori porta l’eterno dilemma arriva a disturbare le nostre menti finchè non abbiamo deciso un menù che ci soddisfi!!
Le alternative sono pressoché infinite, ma se si vuole passare una Pasqua alternativa vi propongo il mio menù vegetariano, sano e gustoso!!! Vi stupirete del risultato!

Antipasto con treccia salata alle verdure

Ingredienti per la pasta: 250 gr di farina – 4 cucchiai di olio – acqua q.b – un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno: mezza mozzarella – piselli e carote (o altre verdure) saltati in padella con un po’ di cipolla

3

Come si prepara?

Il procedimento è molto semplice. Impastate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendete con il mattarello e farcite lo strudel. Cominciate con le verdure saltate in padella e finite con la mozzarella.  Chiudete lo strudel e cuocete in forno a 200° per 30 minuti. 

Insalata di farro

Ingredienti: un bicchiere di farro – due bicchieri di acqua – 30 pomodorini – due cucchiai da minestra di pesto – una confezione di ceci o di fagioli ‘gialet’ – olive taggiasche – origano, sale e pepe

5

Come si prepara?

Il procedimento è molto semplice… l’unica cosa un pò insolita è la cottura del farro. Ho seguito un corso sulla cucina con i cereali e mi hanno insegnato questo metodo, molto semplice, per cucinare qualsiasi tipo di cereale. Se il farro è perlato (e non decorticato) non c’è bisogno di ammollo. Si mette sul fuoco il bicchiere di farro con i due bicchieri di acqua (sempre doppio volume di liquido) e si porta a bollore, poi si abbassa la fiamma e si cucina finchè l’acqua non si è asciugata del tutto (attenzione a non far bruciare la pentola). Si spegne la fiamma e si lascia raffreddare, mescolando di tanto in tanto…
Mentre il farro cucina si tagliano i pomodorini in 4, si condiscono con sale e olio, si aggiungono i fagioli o i ceci, le olive, l’origano ed infine il farro appena tiepido. Si condisce il tutto con il pesto e si fa riposare, io direi almeno un paio d’ore!!! Vi assicuro che è una meraviglia!!! 

E per secondo melanzane alla parmigiana alternative.
Questa ricetta è particolare, me l’ha insegnata mia mamma che a sua volta l’ha imparata da mia nonna… vi assicuro che è gustosissima!!!

Melanzane alla parmigiana alternative

Ingredienti: 3 melanzane – sugo di pomodoro già pronto possibilmente con soffritto di aglio e olio – 250 gr formaggio grana grattuggiato – basilico fresco.

4

Come si prepara?

Per prima cosa tagliare le melanzane a fette spesse circa 3 mm, salarle e metterle a perdere l’acqua possibilmente con un bel peso sopra (io personalmente dispongo le melanzane su un piatto, copro la “torretta” con un altro piatto e lascio a riposare nel lavandino con una bella pentola colma di acqua sopra).
Nel frattempo preparo il sugo di pomodoro e grattuggio il formaggio. Quando le melanzane hanno perso abbastanza acqua comincio a friggerle. Questo è il lavoro che occupa più tempo.
A questo punto siamo pronte per preparare il nostro piatto: dispongo uno strato di melanzane, uno strato di sugo di pomodoro, alcune foglie di basilico e una bella manciata di formaggio grana.
Continuo così fino ad esaurimento degli ingredienti e lascio riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

Ed ovviamente come dolce, la classica colomba… Potrete trovare la ricetta ed altri preziosi consigli: qui.

Chiara Pellencin

Piccola Cuoca Cresce