Soutache : La Spirale

Nel primo numero di Creativamente Noi abbiamo spiegato in breve che cosa sia il Soutache, adesso è ora di mettersi all’opera con un primo semplice progetto: la Spirale.

Per prima cosa bisogna procurarsi il materiale adatto: Soutache (ovvero la piattina di viscosa colorata che si usava per fare i galloni), perle di vetro colorato, conterie, cabochon, ago specifico per infilare le perline, filo di nylon trasparente o meglio filo in poliestere abbinato al colore del Soutache,, del pannolenci e dell’alcantara per la finitura del lavoro, forbici, colla per bijoux, fantasia e pazienza…

manu1

Ti Servono : 

2 pz di Soutache da 30 cm di due colori differenti, ago e filo

*Cominciamo affrancando il filo e unendo le due piattine esattamente alla metà, stando attenti che la cucitura sia al centro delle piattine.

*Arrotoliamo il Soutache formando una spirale e stando attenti che le piattine restino sempre ben unite.

*Facciamo crescere la spirale ricordandoci di fermare ogni giro infilando l’ago dall’interno verso l’esterno.

*Alla fine chiudiamo il lavoro fermando i due capi sul retro.

*Abbiamo ottenuto così la nostra girella, che potremo utilizzare in vari modi.

*Per rifinire meglio il lavoro è opportuno cucirlo su un lembo di pannolenci o incollarlo su dell’Alcantara.

manu2

A questo punto possiamo usare una o più spirali per creare anelli, braccialetti, collane o orecchini.

manu3

                                                                                                                                                                                                                                    Emanuela

Arriva la Primavera…

1

La moda di primavera, come sempre, ha cominciato a farsi spazio fra i cappotti in saldo già i primi giorni di febbraio. Che bello vedere tessuti più leggeri,colori più vivaci e foulard vezzosi!

Anche quest’anno ci sono le immancabili e bellissime righe bianche rosse e blu, gli abitini e le camicette in voile. Ritorna il bordeaux, con la sua gran classe, colore affascinante che sembra un po’ d’altri tempi. Ma la grande novità è il giallo; di solito proposto d’estate perché sembra un po’ sfacciato. Evviva! Il giallo abbinato al blu, un classico. Abbinato al grigio: raffinatissimo e un tantino anni ’70. Perfino tanti toni di giallo mischiati fra loro. Come sempre sono importanti gli accessori: sciarpe svolazzanti, borse shopping e pochette in suede o pvc colorato. Non tralasciamo le scarpe…mhh che passione! Anche le scarpe in primavera prendono colore. Sneackers di tutte le tinte per chi non si ferma mai. Mocassini bon ton per essere sempre in ordine.

I tacchi si abbassano un po’ per essere affascinanti ma più comode.

In fine Monsieur Bijoux… quasi nessuna rinuncia a una collana ogni tanto, un braccialetto qua e là, le dita decorate da anelli a volte enormi e gli orecchini che ci accompagnano anche ondeggiando.

Allora, visto che siamo creative proviamo il Soutache!

2

Soutache o spiga Russa, è in sottile piattina, una piccola passamaneria. Quella che si usava per fare gli alamari degli Ussari o i galloni delle decorazioni militari oppure preziosi ricami per gli abiti degli Zar. Oggi non è più in seta ma di filo sintetico, si trova in alcune mercerie o negozi specializzati che conosciamo bene,e naturalmente on line.

Si tratta di una tecnica che richiede mooolta pazienza e un tot di precisione.

La base prevede ago, filo, perle con foro, il soutache, e tanta fantasia.

La pazienza è il primo materiale di cui rifornirsi perché è un lavoretto da duri ma la soddisfazione compenserà la fatica.

Emanuela Mazzucchelli

Fatto a Manù